I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Istituita una Banca Dati gestita dalle Camere di Commercio per raccogliere informazioni sulle quantità di F-gas vendute e utilizzate dagli operatori

19/11/2018
La novità è contenuta nel regolamento di attuazione del Regolamento (UE) n. 517/2014 sugli F-gas.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da adottarsi mediante decreto del Presidente della Repubblica, che attua il Regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra (F-gas).

Il testo individua il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare quale autorità competente a interloquire con gli operatori e le imprese; interviene sul sistema di certificazione degli organismi di valutazione e di attestazione di formazione delle persone e sul sistema di iscrizione e implementazione del Registro telematico nazionale per le persone fisiche e per le imprese; individua gli organismi di controllo indipendenti competenti per le procedure di verifica dei dati relativi all’immissione in commercio di apparecchiature precaricate con i gas fluorurati; istituisce una Banca Dati per la raccolta e la conservazione delle informazioni su tali gas; stabilisce, infine, l’obbligo di formazione delle persone e di certificazione delle imprese.

La Banca Dati, gestita dalle Camere di Commercio, raccoglierà i dati relativi alle quantità di F-gas vendute e utilizzate dagli operatori, al fine di garantirne una maggiore tracciabilità. Alla Banca Dati imprese e persone certificate dovranno comunicare informazioni sulle installazioni, manutenzioni e smantellamento degli impianti contenenti F-gas che effettueranno. Gli operatori hanno 30 giorni di tempo per inserire i dati nella Banca.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ASSOCLIMA PER RICEVERE TUTTE LE NEWS

Vuoi rimanere sempre aggiornato?