I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info
Pompe di calore geotermiche

Pompe di calore geotermiche

Le pompe di calore geotermiche usano come fonte di calore il terreno e le acque sotterranee. Il terreno, già a pochi metri di profondità, presenta una temperatura approssimativamente costante durante tutto l'anno, grazie alla crosta terrestre che trattiene e immagazzina il calore.pompa di calore geotermica
Anche le acque di falda, rispetto a quelle superficiali, risentono molto meno delle variazioni del clima esterno. Il trasporto dell'energia termica è effettuato lungo tubazioni che possono essere verticali o orizzontali.
Gli impianti verticali sono inseriti in perforazioni piuttosto profonde (pozzi veri e propri), mediante sonde geotermiche. Quelli orizzontali, invece, sono impianti che possono avere uno sviluppo lineare, a serpentine o a spirale. 
La scelta della sorgente fredda esterna è importante e si riflette sia sulla prestazione energetica dell’impianto, sia sul dimensionamento della pompa di calore e sull’eventuale scelta di un sistema integrativo (caldaia a gas, resistenza elettrica).
sorgente pompa di caloreLa temperatura della sorgente termica esterna e i relativi andamenti stagionali sono quindi di estrema importanza per determinare le prestazioni di una pompa di calore. Una soluzione molto economica dal punto di vista impiantistico e particolarmente adatta alle nostre zone climatiche è quella che utilizza come sorgente termica esterna l’aria, che ha il vantaggio di essere disponibile sempre e ovunque. In Italia esistono infatti le condizioni climatiche ideali per l’utilizzo delle pompe di calore ad aria in quanto le temperature medie invernali sono solitamente abbastanza miti.
Va comunque ricordato che oggi gli apparecchi moderni sono in grado di funzionare anche a temperature molto basse (-15°C), garantendo buone prestazioni. Viceversa, la scelta di sorgenti termiche esterne diverse dall’aria e caratterizzate da valori di prestazione energeticatemperatura mediamente più elevati e meno variabili, come l’acqua e il suolo, pur garantendo migliori prestazioni energetiche, prevede costi impiantistici di investimento decisamente superiori.
In generale, nella scelta della pompa di calore occorre considerare:
  • Le caratteristiche climatiche del luogo dove viene installata;
  • Le caratteristiche costruttive dell’edificio;
  • La tipologia di utilizzo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ASSOCLIMA PER RICEVERE TUTTE LE NEWS

Vuoi rimanere sempre aggiornato?