I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Redazione progetto di impianto

In quali casi il progetto deve essere redatto da un professionista iscritto all’albo?

Stante il fatto che il DM 37/08 prevede obbligatori:
  • la dichiarazione di conformità (art. 7) secondo gli allegati I o II (come modificati dal Decreto Ministeriale 19 maggio 2010);
  • il progetto elaborato secondo la regola dell’arte (art. 5.1),
Questo deve essere redatto:
a)  per  impianti di climatizzazione per tutte le utilizzazioni aventi una potenzialità frigorifera pari o superiore a 40.000 frigorie/ora (cioè 46,512 kW)  il progetto deve essere  redatto da un professionista iscritto agli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta, e va presentato allo sportello unico per l’edilizia (art. 5.6).
b. per gli altri impianti di climatizzazione il progetto può essere redatto,  in alternativa, dal responsabile tecnico dell'impresa installatrice.
Infatti:
Art. 5.1: Per l'installazione, la trasformazione e l'ampliamento degli impianti di cui all'articolo 1, comma 2, lettere a), b), c)* , d),   e), g), è redatto un progetto.
* Art 1.2.c) impianti    di    riscaldamento,    di   climatizzazione,   di condizionamento  e  di  refrigerazione  di qualsiasi natura o specie, comprese  le  opere  di  evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione dei locali;
… nei casi indicati al comma 2 **, il progetto è redatto da un professionista iscritto negli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta mentre, negli altri casi, il progetto, come specificato all'articolo 7, comma 2, è redatto,  in alternativa, dal responsabile tecnico dell'impresa installatrice.
** Art. 5.2.f) impianti di cui all'articolo 1, comma 2, lettera c), dotati di canne  fumarie  collettive  ramificate,   nonchè   impianti   di climatizzazione  per  tutte le utilizzazioni aventi una potenzialità frigorifera pari o superiore a 40.000 frigorie/ora;
 
art. 5.3: I progetti elaborati in conformità alla vigente normativa e alle indicazioni delle guide e alle norme dell'UNI, del CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati membri dell'Unione europea o che sono parti contraenti dell'accordo sullo spazio economico europeo, si considerano redatti secondo la regola dell'arte.
 
art. 5.4. I progetti contengono almeno gli schemi dell'impianto e i disegni planimetrici nonché una relazione tecnica sulla consistenza e sulla tipologia dell'installazione, della trasformazione o dell'ampliamento dell'impianto stesso, con particolare riguardo alla tipologia e alle caratteristiche dei materiali e componenti da utilizzare e alle misure di prevenzione e di sicurezza da adottare. Nei luoghi a maggior rischio di incendio e in quelli con pericoli di esplosione, particolare attenzione è posta nella scelta dei materiali e componenti da utilizzare nel rispetto della specifica normativa tecnica vigente.

Richiedi informazioni

* campi obbligatori

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ASSOCLIMA PER RICEVERE TUTTE LE NEWS

Vuoi rimanere sempre aggiornato?