I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Bollette e riforma tariffaria

Come cambiano nel dettaglio le tariffe elettriche?

Se si ipotizza la possibile bolletta di un cliente residente, oggi in regime di Maggior tutela, che si potrà realizzare dal 2018 (dopo l'entrata a regime della riforma), in media il 75% della spesa totale sarà ancora relativa alle quote variabili (cioè collegata direttamente al kWh di energia prelevata) e il restante 25% sarà relativa alle quote fisse (per punto e per kW di potenza impegnata).
La differenza rispetto alla precedente struttura progressiva è che in parte cresce il peso delle quote fisse, ossia indipendenti dal consumo di energia, soprattutto perché, fino al 2015, tutte le famiglie residenti hanno goduto di forti sussidi proprio su queste parti fisse della bolletta elettrica.

grafico ripartizione percentuale

Per i clienti domestici residenti crescerà il peso solo della quota fissa della tariffa per il trasporto dell'energia e la gestione del contatore (la voce che pesa in media solo il 15% della bolletta totale), cioè una delle quattro voci principali che compongono la bolletta.

Per i clienti domestici non residenti l'incremento del peso delle quote fisse sarà maggiore perché riguarderà due delle quattro voci principali che compongono la bolletta, oltre a quella relative alla tariffa per il trasporto dell'energia e la gestione del contatore anche quella relativa agli oneri di sistema (che complessivamente pesano in media il 40% della bolletta totale); il peso delle quote fisse sarà maggiore per le abitazioni di vacanza, cioè quelle poco utilizzate e quindi caratterizzate da bassi consumi annui di energia, rispetto ad altre condizioni di non residenza (es. lavoratori e studenti fuori sede senza residenza).

La riforma tariffaria interviene solo marginalmente invece sulla materia energia, sostanzialmente relativa ai consumi, che rappresenta in media circa il 50% di spesa della bolletta. In questo caso, il peso delle quote fisse sul totale della bolletta dipende sia dal livello di consumo (vedi grafico sopra) sia dal contratto di fornitura sottoscritto dal cliente.
Per maggiori informazioni consultare la Guida alla lettura delle bollette dell'Autorità per l'energia per i clienti in Maggior tutela.

Richiedi informazioni

* campi obbligatori

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ASSOCLIMA PER RICEVERE TUTTE LE NEWS

Vuoi rimanere sempre aggiornato?